Border Nights, puntata 341 (Vincenzo D'Anna, Fabio Franchi, Felice Vinci 03-03-2020)

4:37:43
 
Condividi
 

Manage episode 255208429 series 97282
Creato da Border Nights - Wrn, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Ventitreesima puntata della stagione 2019-2020 di Border Nights – La notte ai confini in diretta dalle 22 su Web Radio Network e poi in podcast su Spreaker, YouTube, Spotify, Itunes. Ospiti della puntata Vincenzo D’Anna presidente dei biologi italiani e Felice Vinci autore de “Omero nel Baltico”. Ad aprire la puntata la consueta copertina di Pietro Ratto.
CORONAVIRUS, UN VIRUS ITALIANO? VINCENZO D’ANNA
Primo ospite della puntata sarà Vincenzo D’Anna, presidente dei biologi italiani. Con lui commenteremo la ricerca dell’Ospedale Sacco che ha isolato il virus in Italia aprendo allo scenario di una variante italiana che potrebbe anche non essere legata al virus cinese. Cercheremo di riportare equilibrio dopo settimane di delirio collettivo e politico. Sembra che il nuovo ceppo del virus isolato a Milano – ha spiegato al sito Dagospia – sia domestico e non abbia cioè alcunché da spartire con quello cinese proveniente dai pipistrelli. Un virus padano esistente negli animali allevati nelle terre ultra concimate con fanghi industriali”. D’Anna in merito all’isolamento del ceppo virale detto italiano da parte dell’équipe del laboratorio dell’Ospedale Sacco di Milano, ha spiegato che “i contagi sarebbero due: uno pandemico e l’altro locale. Ci troviamo innanzi a una delle più grandi cantonate che la politica italiana ha preso”, si legge nel sito Dagospia. Al dialogo parteciperà anche Fabio Franchi
OMERO NEL BALTICO: FELICE VINCI
Secondo ospite della serata sarà Felice Vinci, autore de “Omero Nel Baltico”. Omero nel Baltico, saggio sulla geografia omerica è un saggio pubblicato nel 1995 dall’ingegnere nucleare Felice Vinci. L’autore iniziò a leggere i classici per passione e venne così a conoscenza del passo del De facie di Plutarco in cui è citata l’ubicazione di Ogigia, l’isola della ninfa Calipso, punto di partenza delle sue teorie. Il libro, tradotto in varie lingue, presenta una personale interpretazione storico-letteraria condotta dall’autore sull’ambientazione dell’Iliade e dell’Odissea: secondo Vinci gli eventi in esse narrati non si sarebbero svolti nel Mar Mediterraneo orientale, come si è sempre creduto, ma nei mari dell’Europa settentrionale (Mar Baltico e nord Atlantico). La teoria ha avuto ampia risonanza nel mezzi di comunicazione di massa[1] e ha suscitato dibattiti nel mondo accademico: secondo la gran parte degli studiosi non ha basi fondate in campo linguistico e archeologico. Felice Vinci, ingegnere nucleare, svolge da decenni una intensa attività di ricerca sulle tematiche omeriche. Le sue teorie sono oggetto di discussione accademica in Italia e nel mondo. Omero nel Baltico è stato tradotto e pubblicato in molti paesi, tra cui Francia, Danimarca, Finlandia, Germania, Estonia, Canada, Svezia, USA, e incontra un credito sempre crescente nelle pubblicazioni scientifiche.
LE RUBRICHE DI BORDER NIGHTS
Torneranno anche le nostre rubriche: la ruota libera con Paolo Franceschetti, la campana dello zio Tom con Tom Bosco, la biblioteca di Barbara Marchand, la scheda del Maestro Di Dietrologia.

443 episodi