16 | "E sono ancora qui". L'eredità culturale di Renata Fonte

8:33
 
Condividi
 

Manage episode 336924598 series 2973340
Creato da Giovina Caldarola, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

Tra il 31 marzo e il 1° aprile del 1984, Renata Fonte, consigliera del Partito Repubblicano e prima donna a gestire un assessorato al Comune di Nardò, venne assassinata nei pressi di casa sua, mentre rientrava al termine di un consiglio comunale monotematico su Porto Selvaggio, una zona naturalistica di grande bellezza sulla costiera ionica del territorio neretino, sulla quale gravavano interessi di speculazione edilizia. Renata, che aveva 33 anni, da tempo contrastava qualsiasi azione illegale sulla zona, avendo già istituito il Comitato per la Tutela di Porto Selvaggio e non si fermò neanche di fronte alle minacce di morte che aveva ricevuto.

La sua scomparsa fermerà qualsiasi azione ai danni di Porto Selvaggio che oggi rientra tra le zone naturalistiche protette del Salento. La forza di Renata Fonte, la sua caparbietà, la sua lotta per i diritti delle donne, l'amore per la propria terra riecheggiano ancora oggi nell'eredità culturale che ha lasciato.

----------------

Con Antonietta Martignano e Giovina Caldarola.

Post produzione audio: Manuel Iannuzzo.

Le immagini, i contenuti citati nella puntata e tutte le altre informazioni sono sul canale Instagram e sul blog Blister il podcast.

19 episodi