18 | Lidia Poët: la lunga strada per ottenere l'avvocatura e le battaglie per i diritti umani

24:59
 
Condividi
 

Manage episode 342817202 series 2973340
Creato da Giovina Caldarola, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

Lidia Poët, fu tra le prime donne in Italia a laurearsi in giurisprudenza e la prima che nel 1883 ottenne l’ammissione all’esercizio dell’avvocatura ma che di fatto potè mettere in pratica moltissimi anni dopo a causa di pregiudizi e beghe legali sollevate da chi non la riteneva adatta al ruolo solo perchè donna.

Nei lunghi anni che intercorsero fino al 1920, anno in cui le fu consentito di iscriversi all'Albo degli Avvocati diventando così la prima avvocata d'Italia, oltre a difendere la sua causa - sostenuta da molte persone - Lidia Poët fu molto attiva per la difesa dei diritti non solo delle donne, ma anche degli emarginati, dei minori e dei carcerati, viaggiando molto e ottenendo incarichi di prestigio.

Una questione storica e di evoluzione sociale e giurisprudenziale molto interessante, una storia che rappresenta una pietra miliare nella storia dell’emancipazione femminile.

----------------

Con Renata Borgato e Giovina Caldarola.

Post produzione audio: Manuel Iannuzzo.

Le immagini, i contenuti citati nella puntata e tutte le altre informazioni sono sul canale Instagram e sul blog Blister il podcast.

19 episodi