Artwork

Contenuto fornito da AVIS Nazionale. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da AVIS Nazionale o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.
Player FM - App Podcast
Vai offline con l'app Player FM !

Il Digital Service Act per la sicurezza online e la 18ma Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici

4:13
 
Condividi
 

Manage episode 377878256 series 3270653
Contenuto fornito da AVIS Nazionale. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da AVIS Nazionale o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.

È entrato in vigore da alcune settimane il Digital Service Act, la legge europea intesa a garantire la sicurezza e la trasparenza delle piattaforme online. Il testo comprende una serie di norme relative alla tutela degli utenti, compresi i minori, e alla lotta alla disinformazione. A differenza della precedente direttiva, questa legge si applicherà allo stesso modo in tutta l’Unione europea, permettendo agli utenti di avere gli stessi diritti ovunque e alle aziende di non doversi confrontare con 27 leggi diverse tra loro. Destinatari di questi provvedimenti sono soprattutto i principali social network e i motori di ricerca che superano i 45 milioni di utenti mensili attivi, pari al 10% della popolazione dell’Unione. Sul fronte della tutela, i siti dovranno dotarsi di un team dedicato alle segnalazioni provenienti da utenti e autorità, con l’obbligo – in realtà già in vigore da tempo - di rimuovere immediatamente i contenuti illegali e sospendere gli utenti che si siano più volte resi responsabili di tali violazioni. Le piattaforme saranno, inoltre, tenute a specificare in modo chiaro e dettagliato le ragioni di queste sospensioni. Ogni anno, poi, le grandi piattaforme dovranno redigere un report di valutazione dei rischi per i diritti fondamentali, la libertà d’espressione e i minori, derivanti da un uso illegittimo dei loro servizi. Altro tema centrale è quello degli algoritmi, cioè quei sistemi di intelligenza artificiale attraverso cui agli utenti vengono suggeriti determinati contenuti, spesso pubblicitari. Per questo tipo di attività non sarà possibile utilizzare i dati sensibili come la religione, la salute, l’orientamento sessuale e non si potranno usare i dati dei minori. Le piattaforme dovranno, inoltre, spiegare i parametri e i criteri sulla base dei quali operano questi algoritmi e gli utenti potranno decidere se e come adattarli alle proprie necessità. Saranno infine vietati i dark pattern, ovvero quei metodi che servono a indirizzare in modo subdolo gli utenti verso scelte precise. Si pensi, per esempio, ai banner dei cookie, in cui il pulsante “accetta” era colorato, mentre gli altri erano grigi. Salatissime le sanzioni in caso di infrazioni ripetute, con multe pari anche al 6 percento del fatturato annuo.

----
Torna il 29 settembre la Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 con l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra scienza e cittadinanza. Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti. L’Italia ha aderito da subito all’iniziativa europea con una molteplicità di progetti che ne fanno tradizionalmente uno dei paesi europei con il maggior numero di eventi sparsi sul territorio. A fare da fil rouge alla 18esima edizione sarà il Green Deal Europeo, con i temi centrali della biodiversità, l’efficientamento energetico e mobilità smart. Si discuterà di ricerca oncologica, di arte e neuroscienze, ma anche di multiverso, realtà virtuale, agricoltura, inclusione sociale e molto altro ancora. Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione, nottedeiricercatori.it.

  continue reading

451 episodi

Artwork
iconCondividi
 
Manage episode 377878256 series 3270653
Contenuto fornito da AVIS Nazionale. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da AVIS Nazionale o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.

È entrato in vigore da alcune settimane il Digital Service Act, la legge europea intesa a garantire la sicurezza e la trasparenza delle piattaforme online. Il testo comprende una serie di norme relative alla tutela degli utenti, compresi i minori, e alla lotta alla disinformazione. A differenza della precedente direttiva, questa legge si applicherà allo stesso modo in tutta l’Unione europea, permettendo agli utenti di avere gli stessi diritti ovunque e alle aziende di non doversi confrontare con 27 leggi diverse tra loro. Destinatari di questi provvedimenti sono soprattutto i principali social network e i motori di ricerca che superano i 45 milioni di utenti mensili attivi, pari al 10% della popolazione dell’Unione. Sul fronte della tutela, i siti dovranno dotarsi di un team dedicato alle segnalazioni provenienti da utenti e autorità, con l’obbligo – in realtà già in vigore da tempo - di rimuovere immediatamente i contenuti illegali e sospendere gli utenti che si siano più volte resi responsabili di tali violazioni. Le piattaforme saranno, inoltre, tenute a specificare in modo chiaro e dettagliato le ragioni di queste sospensioni. Ogni anno, poi, le grandi piattaforme dovranno redigere un report di valutazione dei rischi per i diritti fondamentali, la libertà d’espressione e i minori, derivanti da un uso illegittimo dei loro servizi. Altro tema centrale è quello degli algoritmi, cioè quei sistemi di intelligenza artificiale attraverso cui agli utenti vengono suggeriti determinati contenuti, spesso pubblicitari. Per questo tipo di attività non sarà possibile utilizzare i dati sensibili come la religione, la salute, l’orientamento sessuale e non si potranno usare i dati dei minori. Le piattaforme dovranno, inoltre, spiegare i parametri e i criteri sulla base dei quali operano questi algoritmi e gli utenti potranno decidere se e come adattarli alle proprie necessità. Saranno infine vietati i dark pattern, ovvero quei metodi che servono a indirizzare in modo subdolo gli utenti verso scelte precise. Si pensi, per esempio, ai banner dei cookie, in cui il pulsante “accetta” era colorato, mentre gli altri erano grigi. Salatissime le sanzioni in caso di infrazioni ripetute, con multe pari anche al 6 percento del fatturato annuo.

----
Torna il 29 settembre la Notte Europea dei Ricercatori e delle Ricercatrici, l’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 con l’obiettivo di creare occasioni di incontro tra scienza e cittadinanza. Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti. L’Italia ha aderito da subito all’iniziativa europea con una molteplicità di progetti che ne fanno tradizionalmente uno dei paesi europei con il maggior numero di eventi sparsi sul territorio. A fare da fil rouge alla 18esima edizione sarà il Green Deal Europeo, con i temi centrali della biodiversità, l’efficientamento energetico e mobilità smart. Si discuterà di ricerca oncologica, di arte e neuroscienze, ma anche di multiverso, realtà virtuale, agricoltura, inclusione sociale e molto altro ancora. Il programma completo è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione, nottedeiricercatori.it.

  continue reading

451 episodi

Semua episod

×
 
Loading …

Benvenuto su Player FM!

Player FM ricerca sul web podcast di alta qualità che tu possa goderti adesso. È la migliore app di podcast e funziona su Android, iPhone e web. Registrati per sincronizzare le iscrizioni su tutti i tuoi dispositivi.

 

Guida rapida