Simona Ortolani pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
 
Un podcast sui libri, un vaudeville irriverente di rimandi letterari, libere associazioni, citazioni, concatenazioni, dove noi scimmioni scendiamo per un po’ dagli alberi se non proprio per seguire “virtute e canoscenza” almeno per ricordarci che, come ha scritto Pennac: “un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”.
 
Loading …
show series
 
Ripartire con la vita a settembre, dopo le vacanze, il sole, il mare, non è facile, specie se ci trasciniamo dietro della zavorra inutile. Settembre è un mese traghettatore, fra l'estate e l'autunno. Mese nostalgico e magico, scriveva Fabio Tombari, settembre ha che fare con la Creazione e l'Apocalisse. Nel primo episodio della seconda stagione de …
 
Con questo episodio dedicato al rosso in compagnia di Giovanni Verga, Astrid Lingren, Jules Renard, Lucy Maud Montgomery, Stendhal, Hawthorne, Michel Pastoureau e Esenin, si chiude la prima stagione de "Gli Scimmioni non leggono Niezsche". Ci si rivede dopo l'estate, quando gli Scimmioni saranno tornati dalla loro missione in India a caccia di prov…
 
Perché subiamo il fascino degli impostori? Domenico Vecchioni, nel suo libro: "I signori della truffa", ci svela grandiose imprese di imbroglioni creativi come quella di Victor Lustig, "l'uomo che vendette la Torre Eiffel". E in letteratura? C'è il "Demetrius" di Friedrich Schiller, falso zar, e "Il Conte di Montecristo", impostore per vendetta, di…
 
Viaggiare in treno è troppo bello, così "Gli Scimmioni" ripartono là dove avevano terminato il primo episodio dedicato al carducciano "bello e orribile mostro", ovvero con la "stazione Rodari". Oggi, sulla "Fraccia Azzurra" di Gianni Rodari si viaggia in compagnia di Anita Nair e il suo "Cuccette per signora" e con l'inquietante personaggio lettera…
 
Quante facce può avere un treno? C'è quello mortifero di Anna Karenina di Tolstoj, il treno dei misteri di "Assassinio sull'Orient Express" di Agatha Christie, quello della disavventura tragicomica del "Gian Burrasca" di Vamba. Poi c'è il treno del progresso, il "bello e orribile mostro" che sorvola i baratri e divora i piani di Carducci, quello ir…
 
Per Dostoevskij "la bellezza salverà il mondo". Ma come definire la bellezza? Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace? Per i Greci il bello e il buono andavano a braccetto, per Wilde la bellezza è "il miracolo dei miracoli", per Schiller l'attività estetica ha il compito di educare alla libertà. Dalla bellezza del "monte Lu" di Françoi…
 
Dalla nebbia che tutto inghiotte in "The mist" di Stephen King al Nulla che dilaga ne "La storia infinita" di Michael Ende, dalla sincronicità invisibile di Jung - che eppure esiste - al nichilismo come piaga giovanile analizzato da Umberto Galimberti, dal "nothing like the sun" del famoso sonetto di Shakespeare al sapere di nulla sapere di Socrate…
 
Il blu del sogno e dell'idealismo, quello de "I fiori blu" di Queneau e del "fiore azzurro" di Novalis, si mescola con un po' di bianco e ritorna in una calligrafia femminile, eco di un passato irrisolto nel romanzo "Una scrittura femminile azzurro pallido" di Werfel. Gli occhi blu-viola degli Hohenstaufen narrati dalla Mancinelli si specchiano nel…
 
Una bambina scomparsa misteriosamente in un supermercato, un ricco personaggio forse deceduto in un incidente aereo, dodici abati che fanno una finaccia in un castello medievale, un ragioniere-attore che sparisce durante una rappresentazione teatrale, un principe che muore ma del quale non si trova più il corpo e - per contro - il Male in persona c…
 
Il silenzio come protesta non violenta, come espressione di sgomento davanti ai misteri della vita, ma anche come indifferenza e fallimento della parola. Con l'abate Dinouart e attraverso citazioni di Primo Levi, Elie Wiesel, Patroni Griffi, Seneca, Achille Campanile, George Bernard Shaw e Battiato - e partendo da un film geniale - ci accostiamo og…
 
Il fuoco: energia vivifica o potenza distruttiva? Oggi esploriamo, con i nostri soliti excursus oziosi e inconcludenti, il fuoco in letteratura: il fuoco della vitalità della natura in agosto che si fa colore, odore e sapore; il fuoco della follia; il fuoco incendiario che devasta i libri; il fuoco della guerra; il fuoco di Prometeo e quello di mag…
 
Il frammento come componimento poetico (vedi gli haiku o le poesie ermetiche di Ungaretti e Quasimodo), l'aforisma caustico di Karl Kraus, quello filosofico di Adorno, il frammento del discorso amoroso di Barthes, la parola smozzicata citata da Eriksen e il puntillismo del tempo denunciato da Bauman. Viviamo in un'epoca frammentata, dove l'Io è and…
 
Con questo episodio Gli Scimmioni, dopo aver festeggiato il primo compleanno la settimana scorsa, si rimettono in viaggio. Ma cosa significa viaggiare? Oggi, in compagnia di Konstantinos Kavafis, Achille Campanile, Goethe, Mark McCrum, Giovanni Rajberti, Olga Tokarczuk e altri autori, scopriamo che si viaggia per lasciare la casa alle spalle, ma an…
 
Gli Scimmioni compiono un anno e oggi, con il solito pizzico di ironia, ripercorriamo le tappe più significative di un anno passato insieme a raccontare di libri. Pescecani, alberi, giardini dell'anima, bar, strane creature, cose che si rompono, pastori e pecore, città-labirinto, fantasmi, Halloween, gatti, violinisti, nel podcast si è davvero parl…
 
Innocui fantasmi del Cinquecento che si aggirano tristi per castelli inglesi, bambini inquietanti che ricevono le visite di defunti governanti e maggiordomi, sinistri automi, spiriti del Natale, fantasmi di città magiche, fantasmi-sosia, spettri buontemponi che rubano cappotti ai passanti per le vie di Pietroburgo, personaggi irreali che sostano al…
 
Una puntata bonus per riflettere insieme sull'anno appena trascorso da quando il premier Conte annunciò restrizioni più drastiche per tentare di arginare il diffondersi del Covid-19 in Italia e da quando RunTime Radio, che produce il podcast Gli Scimmioni non leggono Nietzsche, prese l'impegno di fare almeno una diretta al giorno per stringersi ins…
 
Quali libri è bene avere letto, o fingere di aver letto, per non sfigurare in società? Con questa domanda un po' demodé parte una squinternata panoramica su libri e autori, a seconda che vogliamo apparire intellettuali, snob, carogne, borderline, frivoli, impegnati. Yourcenar, Eco, Calvino, Hofstadter, Kant, Recalcati, Hillman, Jung, Carotenuto, Co…
 
Per celebrare il 50° episodio degli Scimmioni abbiamo pensato di proporre oggi una carrellata di quelli che ci sembrano alcuni fra i migliori incipit di romanzi (e sonetti) mai composti. Dal celeberrimo "chiamatemi Isamele" di Melville al folgorante incipit di "Cen'tanni di solitudine" di Márquez, da Kafka a Tolstoj, da Dante a Benni, oggi ce n'è d…
 
Dall'invenzione del tramezzino ad opera del Conte di Sandwich agli improbabili tartufi battuti da Sotheby's per dodici milioni di dollari, dai prosciutti affettati con voluttà da violoncellisti professionisti ai pranzi offerti a rigidi luterani che poi si mettono a ballare: l'episodio di oggi ci serve su un piatto d'argento racconti e romanzi che h…
 
Nell'episodio di oggi scopriamo come la cura del giardino (e per estensione dell'orto, del balcone di casa, persino del finto ficus in plastica) rimandi alla cura di uno spazio interiore dove coltiviamo non solo la borragine (ma cos'è poi la borragine?) ma anche le relazioni, gli amori e, in fondo, la vita stessa. Perché ogni pianta va curata dal b…
 
Oggi andiamo ficcare il naso nei romantici carteggi d'amore di scrittori famosi, in surreali scambi di lettere di personaggi inventati (amanti improbabili nell'antico Egitto e scacchisti newyorkesi), in struggenti lettere di poeti, scrittori e letterati fino ad arrivare a una rivoluzionaria lettera aperta a una professoressa che tutti dovremmo rice…
 
Pescecani, pesciolini d'oro, pesci-banana, pesci-bambine, pesci volanti e balene galleggiano nell'episodio di oggi sulla scia di Bertolt Brecht, Carlo Colllodi, Rodolfo Tommasi, Alexander Pushkin, J. D. Salinger, Herman Melville. Cosa possiamo apprendere dai pesci in letteratura? A fine puntata, da pensieri-ostriche escono rare perle di saggezza co…
 
La musica, battito del mondo, soffio divino, meraviglia della vita. Come si fa a parlarne? Ci proviamo con un po' di incoscienza e aiutati da Ottó Károlyi, Charles M. Schulz, Steinhausen, Woody Allen, Giorgio Pestelli, Matteo Marangoni, Oliver Sacks e Douglas Hofstadter. Alla fine dell'episodio ne sappiamo quanto prima ma almeno abbiamo acquisito l…
 
Che sia indiana, come quella di Kipling, venezuelana, come quella narrata da Hudson, o "d'asfalto", come quella descritta da Burnett: la giungla è un essere vivo e tentacolare. Nasconde avventure, creature meravigliose, pericoli. Ma se ne esci fuori, come accade agli eroi o alle eroine delle fiabe, dopo una morte simbolica puoi dirti rinato a nuova…
 
Oggi si fa baldoria. Letteraria, si intende. Da reminiscenze di feste di Carnevale tratte da un'infanzia già inconsapevolmente fantozziana, passiamo a un romanzo di Laura Mancinelli, dove una Sacra Rappresentazione, allestita nel '700 in un paesino di montagna in Valle di Susa, offre il pretesto per una festa che di sacro ha ben poco. Ci spostiamo …
 
Un ospite d'eccezione oggi ci regala un piccolo cameo in occasione del 42° episodio degli Scimmioni: un numero, il 42, che secondo lo scrittore Douglas Adams potrebbe svelarci il segreto sull'Universo e Tutto Quanto. Guidati dal nume tutelare di un professore universitario, viaggiamo oggi alla scoperta delle città-labirinto che abitano dentro e fuo…
 
Dall'Edmond Dantès di Alexandre Dumas, che assume identità fittizie per vendicarsi dei suoi nemici, alla Porzia shakespeariana che si traveste da uomo per difendere Antonio a processo fingendosi avvocato; dal Cyrano di Rostand che presta il suo ingegno poetico a Cristiano per permettergli di conquistare la donna che entrambi amano, ai personaggi di…
 
Un viaggio intorno ai bar, quello 'nostrano' di Stefano Benni con i flipper e i telefoni a gettoni, e quelli letterari all'estero, come il "Café Griensteidl" di Vienna dove si incontravano von Hofmannstahl, Zweig e Schnnitzler (scusate se è poco) e i cafés parigini come il "Café de la Paix", meta di Hemingway, il "Thé Columbin", frequentato da una …
 
vWalter Benjamin, Alfred Döblin, Helga Schneider sono alcuni degli autori che ci mostrano una Berlino tragica, quella della Seconda Guerra Mondiale e del Muro, ma che ci fanno scoprire anche angoli misteriosi e pieni di fascino retrò. Da Alexanderplatz si irradiano mille immagini e come dentro un diorama sfilano per noi l'isola dei pavoni, l'orsett…
 
Che cosa hanno in comune dieci piccoli indiani con una tempesta? E il misterioso smarrimento in un uliveto di una madre con il figlioletto ha qualcosa a che fare con una maga che trasforma gli uomini in porci? Utopia, rose, fari e bambini che non crescono mai. Il Leitmotiv di questo episodio sono le isole, soprattutto quelle che non ci sono. Tokarc…
 
I personaggi letterari che non riescono a mantenere i buoni proposti sono innumerevoli, dallo Zeno di Svevo, alla Bridget della Fielding, all'Andreas di Roth. Ma siccome anche noi nel nostro piccolo siamo dei geni quando si tratta di tergiversare per cambiare abitudini, entriamo nel 2021 preparando una lista di "buoni propositi" prendendo spunto da…
 
Pastori e pecore: sono loro le vere star del Presepe 2020. E ce n'è per tutti i gusti: c'è la pecora invisibile di Saint-Exupéry, la principessa trasformata in pecora da Poseidone, l'ariete alato dal vello d'oro. E poi il pastore innamorato del Tasso, il pastore che pianta ghiande di Giono, quello che erra apostrofando la luna di Leopardi. E poi c'…
 
Un breve viaggio intorno al mondo della danza, accompagnati da un nume tutelare imprescindibile: Vittoria Ottolenghi. Dal suo libro "Mi è caduta la danza nel piatto" parte un divertito viaggio che spazia dalle biografie di grandi ballerini di tip tap all'autobiografia di Martha Graham; dai manuali di tecnica di danza classica a quelli sulla storia …
 
Oggi ci avventuriamo, in una maniera molto poco organica e piuttosto demenziale, nell'universo "Cina" partendo da un romanzo di Pearl S. Buck dall'improbabile copertina: "Cielo cinese". Proseguiamo poi con una lunare comparazione fra il Tao Te Ching e il Bracchettografo di Snoopy e, passando per Bach, arriviamo a François Cheng, forse il più import…
 
Oggi si parte da un dipinto di Caspar Friedrich per esplorare la figura del viandante, dal romanticismo ai giorni nostri, e sopratutto per comprendere come possiamo noi, pellegrini nella vita, districarci fra tanti sentieri possibili trovando un senso nella nebbia che ci avvolge. Apprendiamo allora che è meglio avere un bastone (e i favori di Odino…
 
Dall'episodio di oggi traiamo utili consigli su come affrontare le varie rotture della vita. Eh sì, perché tante sono le cose che si possono rompere: i 'cabasisi' di montalbaniana memoria, i motori di aeroplani, i cuori malati, gli schemi, i vasi, i ponti. Eppure non tutte le rotture vengono per nuocere: ce lo insegnano Ernest Hemingway, Paul Watzl…
 
La parola ci distingue dagli animali. E non è vero che muore dopo averla pronunciata. Abbiamo una responsabilità di parola, anche se le parole in questione sembrano imprecazioni sarde come "tima", "mångaia" e "poronkusema". Nell'episodio di oggi impariamo cose utili molto utili sul linguaggio ma anche su come sbarazzarsi di operatori molesti di cal…
 
In un breve excursus letterario sulle orme di violinisti incontriamo oggi un detective sociopatico, un mostro, una giovane vedova, un costruttore di bare, un allievo di un allievo di Paganini, un gatto, un commissario di Polizia, il dottor Culocane, il diavolo, Paperon De' Paperoni. Cosa accomuna questi personaggi? A parte qualche nesso demenziale,…
 
Perché ci affascinano le vite dei pittori in letteratura? Sarà il concetto di fuga dalla realtà, la vita bohémienne, la sregolatezza? Di sicuro non la fama post-mortem. Nell'episodio di oggi incontriamo un paio di pittori in fuga, una pittrice che nel Quattrocento si spaccia per uomo, i paesaggi di Piero della Francesca, i mondi geometrici di Esche…
 
Quali sono le letture ‘de paura’ che gli Scimmioni suggeriscono per Halloween? Partendo dal concetto freudiano di ‘perturbante’, l’episodio di oggi ci rivela che l’inquietante spesso alberga non fuori ma dentro noi stessi e che, potendo, è meglio stare alla larga da albatri e corvi. Inoltre, è altamente sconsigliato farsi fare un ritratto, cavalcar…
 
Se pensate che la funzione dello specchio sia quella di riflettere un’immagine, siete sulla strada sbagliata. Gli specchi possono: dirti che non sei il più bello/la più bella, rivelarti che hai il naso che ti pende, spacciare un’orrida vecchia per un’avvenente fanciulla, essere attraversati senza ferirsi, farti innamorare di te stesso, farti creder…
 
Se è vero, come diceva Pirandello, che “la vita, o si vive o si scrive”, si potrebbe pensare che tenere un diario significhi rinunciare a una parte di vita. E invece no. Chi scrive un diario moltiplica le memorie, personali e storiche, e aggiunge vita ai suoi giorni, e anche ai giorni di chi legge. Dall’episodio di oggi impariamo che tenere un diar…
 
Dall’epilettico Principe Myškin (Dostoevskij) a Gustav von Aschenbach che muore di colera a Venezia (Thomas Mann); dal personaggio teatrale di Pirandello, cui la morte “ha ficcato un fiore in bocca”, ai genitori di Dave ne “L’opera struggente di un formidabile genio” di Eggers, che muoiono di tumore a un mese di distanza l’uno dall’altro: la malatt…
 
Da Yggdrasill, il frassino del mondo della mitologia norrena, alla nostrana “quercia del Tasso” di Achille Campanile, dai baobab de “Il Piccolo Principe” di Saint-Exupéry al melo de ‘L’abero” di Silverstein: la mitologia e la letteratura da sempre guardano agli alberi come maestri di vita. E noi, che alberi siamo? Siamo ghiande o querce? Siamo maes…
 
“Signori si nasce e io lo nacqui, modestamente”. Dal Principe De Curtis (Toto’) alla Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmare, passando per scrittori che nobili lo erano veramente (Heinrich von Kleist e Antoine de Saint-Exupéry), facciamo conoscenza, in questo episodio, di vari personaggi (nobili) letterari: il barone rampante di Calvino, il conte …
 
Il mare da sempre ispira gesta eroiche, avventure, viaggi reali e metaforici. E i capolavori della letteratura ispirati dal mare sono infiniti, come l’infinito che evoca. In questo episodio ce n’è per tutti i mari (e oceani): dal Mediterraneo all’Oceano Atlantico, dal mare dei Sargassi ai mari della Cina. E i personaggi che ci accompagnano sono imm…
 
Impara l’arte e mettila da parte, recita l’adagio popolare. Sì, ma quale arte? L’abate Dinouart, Arthur Schopenhauer, Philppe Daverio, Robert Pirsig, Eugen Herrigel ci introducono alle fantastiche arti di tacere, di ottenere ragione, di guardare l’arte, della manutenzione della motocicletta, del tiro con l’arco, del ricordo. E qual è l’arte più imp…
 
“Avere la pazienza di un santo, di un certosino, di Giobbe”. Ma che la pazienza sia una prerogativa dei santi, dei monaci e dei patriarchi? E noi comuni mortali come facciamo? Partendo dalla “Pazienza del ragno” di Camilleri, procedendo in ordine sparso con incursioni nella mitologia greca e nei Peanuts, passando per Franz Kafka e Joseph Roth, fino…
 
Sacro agli antichi Egizi, animale del diavolo nel Medio Evo, il gatto nella letteratura appare quasi sempre come creatura enigmatica. Lo vediamo al seguito di Woland (Satana) nella Mosca degli anni ‘30 di Bulgakov, ma lo incontriamo anche in veste di gatto filosofo in Hoffman. In “Alice nel Paese delle Meraviglie” incontriamo il magico Gatto del Ch…
 
Il canto ammaliatore delle Sirene di Ulisse e quello della Lorelei, mitologica creatura del Reno, danno il la (maggiore – come canterebbe Max Gazzè) a una polifonia di voci tratte dalle penne di Chekov Tolkien, Heine, Hoffman, Adams e Dickinson. Il canto può essere infido, ipnotico, pericoloso, ma può anche colmare il vuoto, rivelare il Divino e “s…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login