Perseo - II - Perseo e Medusa

13:51
 
Condividi
 

Manage episode 260737531 series 2575256
Creato da Alessandro Gelain, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Nello scorso episodio abbiamo lasciato Perseo mentre si allontanava verso l'orizzonte. La sua destinazione è la terra di iperborea, dove vivono le tre Gorgoni. Abbiamo un po' di tempo perciò per raccontare la storia di medusa, l'unica mortale delle tre. Le Gorgoni sono figlie del mare: Ceto, un mostro marino e Forcio, il dio delle profondità degli abissi, si uniscono. Dalla loro unione nascono Ladone, un drago serpentiforme che non dorme mai e che confonde le sue vittime parlando la lingua degli uomini, con voce di uomo donna o bambino. Ladone è il custode insuperabile dell'albero delle mele d'oro che le Esperidi figlie di Atlante disperatamente desiderano. Forse te lo ricorderai: ho raccontato di Ladone in uno degli episodi sulle fatiche di Eracle.
La seconda figlia di Ceto e Forcio è Echidna, metà donna bellissima e metà serpente dalla pelle maculata, sposa di Tifone: ella mangia a pranzo esseri umani crudi e procrea mostri orribili. Verrà uccisa da Argo Panopte, il guardiano dai cento occhi.
Infine Ceto e Forcio danno vita alle Graie, che non ti descrivo perché te ne parlerò tra poco e le tre Gorgoni: Steno (o Stimo), Euriale e Medusa.
Queste tre sono creature bellissime, anzi la bellezza di Medusa può competere con quella delle dee dell’Olimpo.
Medusa fa uso della sua avvenenza per sedurre questo o quello e ottenerne i favori: mette a frutto la sua intelligenza per individuare chi la può aiutare e fa leva sulla propria irresistibile leggiadria per perseguire i propri scopi.
Una notte, però, avventatamente, Medusa si lascia andare agli abbracci di Poseidone proprio in un tempio dedicato ad Atena...

75 episodi