Artwork

Contenuto fornito da Andrea Brunello. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da Andrea Brunello o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.
Player FM - App Podcast
Vai offline con l'app Player FM !

Che ci insegna il medioevo sulla vita.

34:56
 
Condividi
 

Manage episode 385543765 series 3443710
Contenuto fornito da Andrea Brunello. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da Andrea Brunello o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.

Il vecchio cliché del "si stava meglio quando si stava peggio" a volte ritorna, perché i cliché non sono mai del tutto sbagliati. Anzi, nascondono verità spesso profonde. Oggettivamente oggi si vive bene, abbiamo opportunità e sicurezze che non abbiamo mai avuto prima eppure... eppure ci manca un forte senso di appartenenza, un senso della collettività, una umiltà che viene dal rendersi conto che siamo mortali, che siamo fragili e che il tempo che ci viene dato è limitato. Parliamo di questo (e molto altro) con Marco Gozzi, professore e direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Trento. Marco è musicologo e si occupa del periodo medievale, il canto Gregoriano, il canto fratto. Marco dirige anche il coro dell'Università e proprio attraverso la sua esperienza con il coro e con la musica antica ci porta a vedere come, nonostante tutto, nel medioevo ci fossero dei valori che oggi, in larga parte, abbiamo perduto. Un viaggio illuminante capace di trasportarci verso una dimensione umana fatta di accoglienza e di bellezza.

Grazie per l'ascolto! Per contattarci scrivi a andrea.brunello@unitn.it
Qui trovi il sito del podcast presso il portale dell'Università di Trento.

  continue reading

29 episodi

Artwork
iconCondividi
 
Manage episode 385543765 series 3443710
Contenuto fornito da Andrea Brunello. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da Andrea Brunello o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.

Il vecchio cliché del "si stava meglio quando si stava peggio" a volte ritorna, perché i cliché non sono mai del tutto sbagliati. Anzi, nascondono verità spesso profonde. Oggettivamente oggi si vive bene, abbiamo opportunità e sicurezze che non abbiamo mai avuto prima eppure... eppure ci manca un forte senso di appartenenza, un senso della collettività, una umiltà che viene dal rendersi conto che siamo mortali, che siamo fragili e che il tempo che ci viene dato è limitato. Parliamo di questo (e molto altro) con Marco Gozzi, professore e direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell'Università di Trento. Marco è musicologo e si occupa del periodo medievale, il canto Gregoriano, il canto fratto. Marco dirige anche il coro dell'Università e proprio attraverso la sua esperienza con il coro e con la musica antica ci porta a vedere come, nonostante tutto, nel medioevo ci fossero dei valori che oggi, in larga parte, abbiamo perduto. Un viaggio illuminante capace di trasportarci verso una dimensione umana fatta di accoglienza e di bellezza.

Grazie per l'ascolto! Per contattarci scrivi a andrea.brunello@unitn.it
Qui trovi il sito del podcast presso il portale dell'Università di Trento.

  continue reading

29 episodi

Tutti gli episodi

×
 
Loading …

Benvenuto su Player FM!

Player FM ricerca sul web podcast di alta qualità che tu possa goderti adesso. È la migliore app di podcast e funziona su Android, iPhone e web. Registrati per sincronizzare le iscrizioni su tutti i tuoi dispositivi.

 

Guida rapida