Il primo podcast del nuovo decennio e Giuseppe di Giulio a Discorsi Fotografici!

1:31:36
 
Condividi
 

Manage episode 256510074 series 21902
Creato da Discorsi Fotografici, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
GIUSEPPE-DI-GIULIO

Apriamo il nuovo decennio con una puntata che parla di alcune novità. Ospite del giorno Giuseppe di Giulio e la sua fotografia!

Siamo raggiungibili da iTunes, per abbonarsi in modo facile e gratuito tramite il servizio Apple cliccate qui Chi non avesse iTunes può abbonarsi al feed audio del podcast cliccando qui Cliccate i player qui sotto per ascoltare la puntata in formato AAC o MP3, potete anche scaricarvela seguendo il link “download” riportato subito sotto i rispettivi player. [display_podcast]

In Questa Puntata

Fotobar

Abbiamo parlato di:

  • Nikon D780
  • Canon 1dx Mark III
  • Le migliori fotocamere del decennio

E altro ancora!

L’intervista

Giuseppe di Giulio

Giuseppe Di Giulio (Taranto – Italia, 1977) ha vissuto fino all’età di 18 anni in Lucania (Basilicata) in un piccolo paese vicino a Matera.

Ha studiato e lavorato come ingegnere a Roma dal 1996 al 2018, occupandosi di strade, ponti e gallerie in Italia. Dal 2019 vive e lavora a Torino.

Ha iniziato a fotografare nel 2001 durante l’università per creare una rivista per un’associazione studentesca.

La sua prima macchina fotografica è stata una Nikon F80 analogica, presa in prestito dallo zio, con la quale ha imparato la tecnica fotografica da autodidatta. Dopo la laurea, con una Nikon F75 analogica ha realizzato i suoi primi lavori personali e si è appassionato alla fotografia in bianco e nero.

Nel 2009 ha tenuto la sua prima mostra in un club di Roma e la foto “la carezza del vento” è stata selezionata tra le opere finaliste del Metro Photo Challenge Italia.

Continua a scattare fotografie concentrando il suo studio sulla realizzazione di progetti in bianco e nero, con un approccio basato sull’astrazione e sull’evocazione che porta le immagini lontano dal mondo reale, nello spazio dei pensieri, delle emozioni e dei ricordi.

170 episodi