×
categoria pubblica
[subscription 1109]
×
I migliori podcast di Meditation (aggiornato Gennaio 2020)
I migliori podcast di Meditation
Aggiornato Gennaio 2020
Unisciti ora ai milioni di utenti di Player FM per ricevere notizie ed idee quando preferisci, perfino quando sei offline. Ascolta podcast in maniera più intelligente con l'app di podcast gratuita che rifiuta i compromessi. Ascoltiamo qualcosa!
Entra nella migliore app di podcast al mondo per gestire online i tuo programmi preferiti e riprodurli offline sulle tue app Android e iOS. È gratuito e facile!
More
show episodes
 
I migliori articoli di Medium.com sulla Mindfulness in formato audio. Per interagire con domande, commenti o suggerimenti puoi lasciare un messaggio vocale all'indirizzo http://b.link/messaggio oppure al numero 035/0267886.
 
Loading …
show series
 
Centratura è la condizione in cui sentiamo di avere un porto sicuro dove tornare anche nel mezzo di una tempesta. È una condizione che possiamo sviluppare attraverso la consapevolezza di mente e corpo, a partire dai piccoli eventi quotidiani: se mi alleno a rimanere centrato di fronte agli eventi minori, potrò farlo anche di fronte a quelli maggior…
 
Praticare la gioia sembra talmente ovvio che deve stupirci quanta poca attenzione vi poniamo. Tutti i giorni si presentano innumerevoli occasioni per gioire, ma di solito diamo alle brutte notizie più importanza che alle buone. Possiamo scegliere di cosa nutrire il nostro cuore e la nostra mente, semplicemente prestando attenzione.…
 
Nella tradizione buddista l'impermanenza è una delle verità fondamentali dell'esistenza. Tutto cambia, tutto fluisce. Ciò nonostante, tendiamo ad aggrapparci alle cose e alle persone sperando di poter mantenere la nostra realtà così com'è. Resistere al cambiamento crea sofferenza: perché allora non abbracciarlo?…
 
Possiamo praticare lasciando andare ogni attaccamento ai risultati che vogliamo ottenere? Possiamo semplicemente stare in piena consapevolezza, e basta? Forse no. Eppure lo spazio meditativo più autentico è quello dove non ci sono obiettivi da raggiungere. La prossima volta che ti siedi, allora, ricorda: la Mindfulness non serve a niente.…
 
Tra mille distrazioni, non è facile entrare in relazione con qualcuno in modo autentico. Eppure la presenza mentale incondizionata è la base di ogni rapporto umano. Perché l'anima non vuole ricevere consigli o soluzioni, e nemmeno essere salvata. Vuole semplicemente essere vista, ascoltata e accompagnata così com'è.…
 
Il mare non è minimamente disturbato dalla singola goccia di pioggia. Cosa vuol dire questa metafora buddista? Che su una mente spaziosa, emozioni e pensieri disturbanti hanno un impatto minore. La Mindfulness ci offre una pratica meravigliosa per aiutarci a incarnare la vastità dell'oceano: è così che possiamo ridurre lo stress.…
 
Attraverso i pensieri e le emozioni la mente crea mondi. Mondi illusori che possono causare un'enorme quantità di stress non necessario. L'antidoto è la Mindfulness e la sua capacità di riportarci alle cose cosí come sono: tornare al respiro, dimorare nel momento presente e osservare pensieri ed emozioni mentre sorgono, esistono e si dissolvono.…
 
Secondo la psicologia buddista nella nostra mente esistono dei fattori inquinanti che minano la pace, compromettono la serenità e la chiara visione delle cose, trascinandoci verso la sofferenza. Attraverso la meditazione possiamo trasformare questi veleni in sentimenti positivi e permettere alla mente di manifestare la sua innata saggezza.…
 
Comunicare pensieri ed emozioni è un'abilità fondamentale dell'essere umano. La chiave per una comunicazione efficace però è saper ascoltare, ovvero prestare attenzione consapevole a ciò che il nostro interlocutore dice e fa. È una competenza che non tutti abbiamo, ma che possiamo allenare. Basta rendere attivo il nostro ascolto.…
 
Di solito i primi minuti di meditazione sono i più difficili. Questo perché all'inizio la mente si porta appresso le scorie della vita ordinaria ed è quindi turbolenta. Bastano però alcuni semplici accorgimenti per calmare la mente e stabilizzare l'attenzione sull'oggetto di meditazione che abbiamo scelto.…
 
La diffusione della Mindfulness ha portato con sé alcuni luoghi comuni che la riguardano. Uno su tutti: meditare svuota la mente dai pensieri. Poco male, si potrebbe dire. Peccato che per un neopraticante credere a quei falsi miti crea illusioni che spesso si traducono in delusioni.Di Alessandro Gilibini
 
Per tornare alla consapevolezza non è necessario lottare e nemmeno sforzarsi, come facciamo di solito. Basta semplicemente osservare con attenzione ciò che accade, notarne tutti i particolari senza aggrapparsi nel tentativo di modificarlo, e poi lasciarlo andare. Sembra una magia eppure funziona.Di Alessandro Gilibini
 
L'autentica natura della mente umana è quella di Buddha, ovvero pura consapevolezza al di là di ogni fabbricazione concettuale e movimento del pensiero. Per tornare a quello stato naturale di spaziosità e completezza non abbiamo bisogno di aggiungere nulla; al contrario, abbiamo bisogno di lasciare andare.…
 
Nella psicologia buddista la seconda freccia è la nostra reazione a uno stato psicofisico spiacevole: si manifesta come avversione al dolore o attaccamento alla gratificazione, vista come unico antidoto alla frustrazione. Essere trafitti dalla seconda freccia aggiunge altra sofferenza non necessaria: la buona notizia è che possiamo fare molto per e…
 
Quando pensiamo alla vita di solito la immaginiamo come un tutt'uno, con un inizio e una fine. Ma a ben guardare la vita è una sequenza di istanti. Ne viviamo sempre e soltanto uno alla volta, quello presente. E come lo viviamo fa tutta la differenza del mondo.Di Alessandro Gilibini
 
Ricordarci di tornare al respiro consapevole ogni volta che veniamo rapiti da un pensiero disturbante allena la nostra abilità di lasciare andare. È così che ci abituiamo a trasformare la sofferenza mentale spesso auto inflitta in qualcosa di fluido, che sorge, esiste e (se solo glielo permettiamo) poi passa.…
 
Ogni sentiero di meditazione comprende dubbi, incertezze e cali di intensità spesso dovuti ad aspettative deluse. Ecco allora una manciata di suggerimenti per ispirare i neo-praticanti e per sostenere la motivazione dei praticanti più esperti che si sono arenati sulle secche della Mindfulness.Di Alessandro Gilibini
 
È nella natura della mente distrarsi e perdersi appresso ai pensieri, per questo è di fondamentale importanza allenarsi continuamente a riportarla a casa. E non vale solo per i praticanti ordinari: anche i più grandi Maestri buddisti hanno bisogno di meditare, spesso più di quanto crediamo.Di Alessandro Gilibini
 
Immagina di precipitare nel vuoto: non c'è nulla a cui aggrapparsi, nessun paracadute. All'inizio è spaventoso, perché ti aspetti di schiantarti. Ma poi ti rendi conto che non c'è nulla su cui cadere, non c'è una fine della caduta. C'è solo un continuo e incessante movimento. E' la metafora della vita, è il nostro terreno elettivo di pratica.…
 
Lo sguardo affettuoso sulla Mindfulness di una praticante e insegnante di meditazione con oltre vent'anni di esperienza e profondamente innamorata della pratica: riflessioni e suggerimenti utili sia al neofita che al meditatore esperto per trasformare la consapevolezza in uno stile di vita.Di Alessandro Gilibini
 
I processi cognitivi della Mindfulness sono argomento che può intimidire, forse perché (apparentemente) troppo complicato. In realtà si tratta di conoscenze preziose per chi medita, accessibili a chiunque e molto utili per fare chiarezza sulla pratica, sfatarne alcuni miti e quindi, in definitiva, praticare meglio.…
 
Buona parte della sofferenza che proviamo è co-creata da noi con la nostra reazione a ciò che accade. Eppure ogni fenomeno che sorge nella mente è come un palloncino che possiamo lasciar volare via. Come sarebbe non rimanere aggrappati alla rabbia e alle altre emozioni disturbanti che sorgono quando qualcosa ci irrita o ci agita?…
 
Riportare ogni volta l'attenzione al respiro ci allena a disidentificarci dai contenuti della mente e a creare lo spazio per poterli osservare. In situazioni di forte stress emotivo, questo movimento può non essere semplice: ci viene in aiuto un piccolo espediente di pratica.Di Alessandro Gilibini
 
Con la pratica di Mindfulness sviluppiamo uno stato naturale in cui la coscienza è risvegliata dall’illusione della separazione e non c'è più dualità. In tale stato di presenza, raggiungibile anche nella vita ordinaria, non siamo più identificati con la mente, e l'attenzione non divaga più nel passato o nel futuro, ma è presente solo nel qui e ora.…
 
Ammirare la bellezza del mondo è il primo passo per purificare la mente. Non è necessario cercarla nello straordinario, perché abbonda nell'ordinario, nelle piccole cose e situazioni quotidiane: come i riflessi cangianti di una ghiandaia azzurra appoggiata sul davanzale di casa.Di Alessandro Gilibini
 
La Mindfulness originale era parte di una complessa dottrina buddista per il buon vivere le cui componenti erano tutte collegate tra loro e si esaltavano reciprocamente. La Mindfulness moderna invece viene spesso vista come un percorso completo in sé, dove qualità come gentilezza e compassione sono un optional. Parliamo ancora della stessa pratica?…
 
Viviamo nel ventunesimo secolo, siamo creature multitasking. Svolgere un compito alla volta non è il nostro modo di agire abituale, circondati come siamo da mille stimoli e distrazioni. Tuttavia, la tendenza a fare più cose nello stesso momento può mettere a rischio l’efficienza di mente e corpo. Il rimedio? Coltivare intenzioni consapevoli.…
 
Perdonare è un atto coraggioso. Perdonare significa rinunciare a ogni speranza di un passato migliore. Nella pratica di Mindfulness, perdonare, oltre che fondamentale, è una necessità: perché ci libera dalla nostra prigione e ci dà l'opportunità di vivere una nuova vita lasciando andare il passato e il carico emotivo che esso rappresenta.…
 
Prestare attenzione ai segnali che il tuo corpo trasmette, prendendoti il tempo di sederti, di respirare e di notare con attenzione cosa sta accadendo dentro di te, può essere l'innesco per iniziare a praticare. Perché mentre provi a rilassarti in meditazione, proprio la consapevolezza corporea potrebbe raccontarti quanto è stressante la vita che f…
 
Darsi il permesso di essere vulnerabili è liberatorio. Ed è una scelta che possiamo fare consapevolmente, a patto di rinunciare a un po' del nostro controllo e di affrontare quelle paure che di solito ci impediscono di aprirci: la paura del giudizio, la paura del rifiuto e la paura di perdere il nostro potere.…
 
La consapevolezza ci permette di basare i nostri comportamenti su eventi reali, sulle nostre vere intenzioni e sulle vere intenzioni degli altri. È così che diventiamo adulti. È così che diventiamo cittadini del mondo responsabili. E, forse ancora più importante, è così che raccogliamo il massimo da ogni istante di vita che ci viene concesso.…
 
La forte esposizione mediatica degli ultimi anni ha portato all'emergere di svariati luoghi comuni poco veritieri e alquanto semplicistici sulla Mindfulness. Sfatiamo alcuni falsi miti e facciamo un po’ di chiarezza provando a definire cosa la Mindfulness è e, soprattutto, cosa non è.Di Alessandro Gilibini
 
Mentre meditiamo possiamo incontrare diversi ostacoli, che a volte disturbano la pratica, altre volte la paralizzano completamente. Tra quelli più frequenti, ben noti sia al praticante novizio che a quello esperto, vi sono l'irrequietezza e il disagio fisico. Con alcuni accorgimenti, però, entrambi sono superabili.…
 
I pensieri intrusivi sono formazioni mentali automatiche, talvolta ripetute e circolari, che sequestrano la nostra attenzione e con le quali tendiamo a identificarci. Si tratta di un fenomeno noto a chiunque pratica la meditazione di consapevolezza. Come fare per liberare la mente e renderla più silenziosa?…
 
Giudicare sé stessi e la propria meditazione è uno dei principali ostacoli che ci impedisce di cogliere l'aspetto forse più importante e trasformativo della Mindfulness, che è quello di aumentare la nostra capacità di fare amicizia con noi stessi e di sentirci a nostro agio con tutto quello che c'è, così com'è.…
 
È possibile sviluppare qualità umane come la pazienza, la gratitudine e la saggezza? Certamente si, e lo strumento di cui disponiamo per allenare la nostra mente si chiama consapevolezza. Ogni giorno la vita ci offre innumerevoli piccole grandi opportunità di allenamento, basta solo ricordarsi e...praticare!…
 
Nell'Occidente sempre più laico, la Mindfulness è considerata prima di tutto uno strumento per migliorare la salute psico-fisica, ad esempio per ridurre lo stress. Ma praticare per raggiungere quel tipo di risultati significa perdere di vista l'aspetto forse più importante della meditazione, che è servire il fine superiore della saggezza.…
 
Salute mentale significa anche fare pace con le nostre “parti oscure”, quelle che di solito vorremmo nascondere a noi stessi e agli altri: solo così diventiamo completi. I nostri dèmoni interiori in realtà sono principesse travestite che chiedono di essere accolte, ascoltate, viste: la meditazione di consapevolezza può darci una mano.…
 
Meditare sul respiro può essere semplice ma non è detto che sia facile. È semplice perché il respiro è sempre con noi, ma non è facile perché siamo continuamente richiamati a fare qualcosa di diverso, di esterno, di urgente. Questo lavoro di consapevolezza però è intrinsecamente gratificante perché ci pone in contatto con aspetti della nostra vita …
 
Il respiro ci accompagna ogni istante della nostra vita. Meditare sul respiro è allora una preziosa occasione per portare la pratica nella quotidianità, ovvero per coltivare a tempo pieno uno stato di consapevolezza dei pensieri, delle parole e delle azioni e allenare la mente a rimanere calma e stabile in ogni situazione.…
 
Il dono più grande che possiamo fare a un essere umano è dedicargli un ascolto autentico, silenzioso, privo di giudizi e distrazioni, ossia caratterizzato da quella qualità di presenza e consapevolezza che è la base per qualsiasi apprendimento e per qualsiasi cambiamento.Di Alessandro Gilibini
 
Nonostante la concentrazione sia la pietra angolare della pratica di consapevolezza e la forza di quest'ultima sia pari alla capacità della mente di mantenersi calma e stabile, la Mindfulness è più ampia e comprende, oltre all'attenzione focalizzata, anche la metacognizione, ovvero la pratica dell'osservare i pensieri e le emozioni.…
 
I meditatori più esperti raccontano che la Mindfulness è così semplice che chiunque può praticarla sempre e ovunque, ma allo stesso tempo è così difficile da richiedere un'intera vita di pratica. È un continuo aprirsi e arrendersi alle cose così come sono; è un morire a sé stessi; è un togliere, non un aggiungere.…
 
Mindfulness come strumento e come modo di essere: da un lato pratiche meditative, percorsi e obiettivi; dall'altro il semplice stare con quello che c'è, senza luoghi da raggiungere o risultati da ottenere, perché è già tutto qui e adesso. Due modi diversi ma complementari di intendere la meditazione, che si arricchiscono reciprocamente.…
 
La meditazione di Mindfulness richiede alcune competenze di base. Che tu voglia sviluppare una pratica regolare o anche solo provare per vedere se la Mindfulness fa per te, ecco alcuni suggerimenti utili per iniziare, tenendo presente che non esiste una buona pratica o una cattiva pratica, ma soltanto il praticare o il non praticare.…
 
Nell'ambito della "rivoluzione della Mindfulness", l'amorevole gentilezza è un concetto un po' trascurato. Eppure i suoi benefici sono chiari a molti di noi. Lo sperimentiamo direttamente, sia quando riceviamo un atto gentile che quando ne doniamo uno. Cosa significa in concreto adottare uno stile di vita orientato alla gentilezza e alla benevolenz…
 
La recente diffusione della Mindfulness ne ha inevitabilmente diluito il significato e la portata originali, in particolare comunicazione e marketing hanno creato alcuni falsi miti che a loro volta alimentano aspettative irrealistiche in chi si avvicina alla pratica di consapevolezza. Facciamo il punto e un po' di chiarezza.…
 
Il non giudizio è una caratteristica dell'esperienza di Mindfulness. È una qualità che sviluppiamo con la pratica e che ci richiede consapevolezza di pensieri e convinzioni. Quando ci alleniamo a rappresentare il mondo in modo oggettivo e fenomenologico, creiamo dentro di noi un'inviolabile fortezza di libertà.…
 
Tre aree chiave dell'esistenza umana che rappresentano altrettante porte d'ingresso verso una comprensione più profonda di come funzioniamo e un'eccezionale opportunità per prendere consapevolezza dei nostri condizionamenti e rendere la nostra vita radicalmente e fondamentalmente libera.Di Alessandro Gilibini
 
Una delle sfide del vivere consapevole è rimanere in contatto con i ritmi naturali della vita che scorre: a prescindere da quanto centrati e presenti cerchiamo di essere, sovraccaricarci di impegni al punto da esserne sopraffatti è un modo per limitare la portata della pratica e tradire ciò che di più profondo e migliore c'è in noi.…
 
Google login Twitter login Classic login